FOR.TE: COS’È

For.Te è un fondo paritetico interprofessionale, promosso da Confcommercio, Confetra, Cgil, Cisl e Uil.

Attraverso For.Te vengono finanziati progetti e programmi di formazione continua dei dipendenti delle imprese che operano nel settore terziario:

*Commercio,

*Turismo,

*Servizi,

*Logistica,

*Spedizioni,

*Trasporti.

OBIETTIVI DEL FONDO FOR.TE

Il fondo: finanzia piani formativi aziendali, territoriali, settoriali o individuali,

agevola la qualificazione e/o riqualificazione dei lavoratori del settore terziario per rispondere alle esigenze di occupabilità e adattabilità, in un contesto economico in continuo mutamento,

promuove la cultura della formazione.

LE RISORSE

Come gli altri fondi interprofessionali, For.Te redistribuisce le risorse accantonate per legge dalle imprese e destinate alla formazione.

Le aziende del settore privato, le società pubbliche e quelle esercenti i pubblici servizi, infatti, devono obbligatoriamente devolvere lo 0,30% del monte salari ad attività formative.

Le imprese hanno la possibilità di scegliere se: aderire al Fondo indirizzando lì le proprie risorse e partecipando direttamente alla gestione dei progetti e delle attività formative, lasciare le risorse alle casse dell’Inps, senza la capacità di intervenire sul loro utilizzo.

COME LA TUA AZIENDA PUÒ PARTECIPARE AI PROGETTI DI FORMAZIONE DEL FONDO FOR.TE

For.Te offre due canali per la gestione delle risorse destinate alla formazione:

  • i Conti formazione (per le aziende con più di 150 dipendenti)
  • gli Avvisi (per le aziende fino a 149 dipendenti).

I CONTI FORMAZIONE: COSA SONO E COME FUNZIONANO

Conto individuale

Per le aziende che occupano almeno 150 dipendenti è prevista l’attivazione automatica del conto individuale aziendale (CIA). Nel conto viene accumulato l’80% di quanto versato dall’azienda e trasferito dall’INPS al Fondo per un periodo massimo di 36 mesi.

Conto di gruppo

Le aziende facenti parte di un unico Gruppo (anche se con ragioni sociali distinte) e i Consorzi potranno richiedere l’attivazione di un Conto unico (il conto di gruppo), fermo restando che il numero complessivo dei dipendenti non può essere inferiore a 150.

Conto di raggruppamento

Le aziende possono anche aggregarsi, sommando le loro risorse, al fine di accedere a singoli progetti di interesse comune. In tal caso il loro conto sarà collettivo (conto di raggruppamento).

Tali aggregazioni possono avere una durata massima di tre anni, trascorsi i quali le singole aziende dovranno manifestare espressamente la volontà di rinnovare le suddette aggregazioni.

AVVISI: COSA SONO

Gli Avvisi permettono alle aziende che occupano meno di 150 dipendenti di accedere al finanziamento dei piani formativi a valere sulle risorse messe a disposizione nel conto generale. Gli avvisi vengono periodicamente emanati dal Fondo e dedicati a un preciso target o a una particolare tematica.

Sviluppo formazione: cosa possiamo fare per te:

– effettuiamo un’analisi preventiva valutando le specifiche necessità formative del personale dipendente della tua azienda;

– predisponiamo un piano/progetto formativo ad hoc;

– ci occupiamo delle pratiche per l’adesione, comunicando all’Inps l’iscrizione al Fondo;

– procediamo alla registrazione della tua azienda mettendola nelle condizioni di operare attivamente;

– presentiamo il piano formativo;

– una volta approvato ci occupiamo della formazione del tuo personale offrendoti un ampio catalogo di corsi di alta qualità.