Skip to main content
search

Progetto Giovani d’Acciaio: cos’è

Ti presentiamo il progetto Giovani D’Acciaio.

 

Specializzazione del personale è:

  • garanzia di qualità del prodotto;
  • efficienza lavorativa;
  • riduzione dei tempi e dei costi di produzione;
  • diminuzione dei rischi per il lavoratore.

In questo nuovo contesto economico produttivo la qualificazione specifica del personale rappresenta, dunque, una vera e propria esigenza per le aziende, in particolar modo per quelle del settore produttivo.

Si tratta di un corso professionalizzante che risponde alla necessità delle imprese metalmeccaniche di assumere lavoratori specializzati e tecnici di impianti industriali qualificati.

Il progetto, dunque, ha l’obiettivo di:

  • creare un bacino di lavoratori specializzati nel territorio Veneto;
  • formare tecnici di impianti industriali qualificati, con competenze specifiche per il settore siderurgico e metalmeccanico;
  • aumentare le opportunità di occupazione dei giovani diplomati.

A chi è rivolto

A tutti i giovani diplomati di istituti tecnici che:

– vogliono mettersi in gioco,

– credono nello sviluppo,

– vogliono essere risorsa economica,

– ambiscono a specializzarsi come tecnici di impianti industriali.

Progetto Giovani d’Acciaio: come si sviluppa

La durata del corso è di 240 ore.

Al termine, poi, verrà rilasciato l’attestato di tecnico di impianti industriali

Come si articola il corso

L’obiettivo primario è, appunto, formare giovani tecnici di impianti industriali che possano essere, a tutti gli effetti, una risorsa per l’azienda.

Il progetto Giovani d’Acciaio è strutturato in due parti:

parte 1: lezioni teoriche a docenza diretta tenute da professionisti del settore ed esperti tecnici,

parte 2: visite agli stabilimenti delle aziende coinvolte nel progetto e attività di affiancamento al personale già operativo in azienda.

Lo scopo di questa bipartizione:

  • rendere più coinvolgente ed efficace l’apprendimento,
  • attivare processi strutturati di trasferimento di conoscenze ed esperienze tra i lavoratori a diversi livelli.

Sappiamo che il know how aziendale, purtroppo, non è ancora un qualcosa di formalizzato: questo aspetto, infatti, può rappresentare una debolezza che mette a rischio la continuità produttiva in caso di rotazione/sostituzione del personale.

Per questo abbiamo pensato di agire in via preventiva: durante il corso faremo in modo che i lavoratori e le giovani leve capiscano la necessità di sviluppare solide relazioni interpersonali al fine di rendere più efficace lo scambio di informazioni/nozioni/comunicazioni all’interno del comparto aziendale nel comune interesse loro e dell’azienda.

Progetto Giovani d’Acciaio: i temi affrontati

Formazione tecnica

Una parte del corso sarà prettamente tecnica.

Il docente terrà lezioni su tematiche specifiche (metallurgia, metrologia e disegno meccanico, manutenzione meccanica, oleodinamica e pneumatica, automazione). In poche parole verranno approfonditi metodi e principi del settore meccanico e dell’industria siderurgica.

Si svolgeranno lezioni di confronto su ambiente e impatto ambientale, consumi e risparmio energetico, salute e sicurezza, in un’ottica non solo di vantaggio economico per l’azienda ma anche, e soprattutto, di “rispetto sociale”.

Formazione trasversale

Formare un lavoratore completo significa occuparsi e preoccuparsi di farlo crescere nella sua individualità all’interno di un gruppo di lavoro.

Nell’interesse delle imprese coinvolte cercheremo di sensibilizzare e innestare nei giovani futuri lavoratori quel processo di “partecipazione attiva” al modello e all’identità aziendale.

Forniremo ai partecipanti gli strumenti per sviluppare sistemi di lavoro che permettano di ottimizzare tempi e costi mantenendo, anzi migliorando, qualità del prodotto ed efficienza lavorativa dell’intero asset aziendale.

Visite guidate e attività in affiancamento

Visitare le sedi aziendali e sperimentare il lavoro sarà utile al giovane e all’imprenditore nell’ottica di incentivare l’assunzione della risorsa che ha deciso di mettersi personalmente in gioco.